L’elettrolucidatura i suoi vantaggi per l’acciaio inox

Processo elettrochimico impiegato per rimuovere da un oggetto di metallo un sottile strato della sua superficie, l’elettrolucidatura è impiegata comunemente nell’ambito della galvanica per pulire e passivare i metalli.

Prima e dopo il trattamento di elettrolucidaturaPer via delle sue caratteristiche di funzionamento spesso viene descritta come l’esatto opposto dell’elettrodeposizione, un processo che al contrario consiste nel ricoprire un manufatto di un particolare strato protettivo di metallo.

All’atto pratico l’oggetto da trattare viene immerso in un bagno elettrolitico controllato, nel quale fungerà da anodo; il passaggio di una corrente elettrica causa l’ossidazione dello strato superficiale del metallo, che si dissolverà all’interno dell’elettrolita.

I vantaggi dell’elettrolucidatura eseguita sull’acciaio inox sono diversi, e rappresentati nello specifico da:

  • Riduzione della rugosità superficiale
  • Riduzione del coefficiente di attrito
  • Efficace levigatura della superficie
  • Miglioramento del potere riflettente del materiale
  • Incremento della resistenza alla fatica
  • Incremento della resistenza nei confronti della corrosione

A tutti gli effetti questo trattamento si fa preferire, e di molto, rispetto alla lucidatura che si può eseguire con strumenti meccanici. Quest’ultima, infatti, non sempre riesce ad arrivare nei punti più nascosti del manufatto, e può comprometterne l’aspetto perché troppo aggressiva nei confronti della superficie.

Altro aspetto che fa preferire la lucidatura elettrolitica al suo corrispettivo meccanico è il fatto che tale procedimento basato sulla frizione può causare incrementi indesiderati della temperatura del manufatto, e perciò rovinarlo. Ecco perché scegliendo la lucidatura elettrolitica si avranno solo tanti vantaggi concreti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *