La revisione contabile e legale

La revisione legale o contabile è regolamentata in Italia dal D.lgs. 39/2010 che è stato disciplinato in seguito alla direttiva europea 2006/43/CE che formalizzava l’introduzione delle revisore legale dei conti consolidati e dei conti annuali. Nel nostro paese colui che svolge questa professione è incaricato di verificare tutte quelle procedure che servono a controllare che il bilancio aziendale venga effettuato nel modo migliore e non riporti alcun errore.

urlUn altro compito che la revisione contabile ha è quello di determinare nel modo più preciso possibile quali siano i criteri più opportuni per l’individuazione di tali rischi. I principi qualitativi sanciti dall’Unione Europea sono chiari e il revisore contabile deve operare attuandoli in modo da rispettare il livello qualitativo elevato che l’effettuazione di questo servizio richiede.

Chi è tenuto ad effettuare la revisione contabile presso la propria azienda? Queste procedure sono obbligatorie per i soggetti di tipo giuridico che partecipano in enti locali e per le società per azioni, sono quindi escluse le società a responsabilità limitata che normalmente delegano questo tipo di revisione al collegio sindacale.

I professionisti iscritti al Registro dei Revisori Legali sono coloro chiamati a effettuare questa attività osservando un operato rispettoso dei codici deontologici ed etici espressi precisamente. Tra le norme da rispettare troviamo ISA 250B e ISA 720B, i nuovi principi di revisione internazionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *